Santa Rosalia – Palazzo Colonna Barberini

La chiesa di Santa Rosalia
È la cappella privata della famiglia Barberini, edificata all’interno del Palazzo Baronale dagli eredi di papa Urbano VIII alla metà del Seicento. Il titolo della chiesa, in onore della Santa palermitana, è legato ad un episodio avvenuto a Palestrina. Nel 1657 una grande epidemia di peste colpì Roma e il Lazio. I Principi Barberini e la città tutta, con una solenne celebrazione nella Basilica Cattedrale di Sant’Agapito, si affidarono a Santa Rosalia per debellare il morbo. La peste scomparve mietendo solo una decina di vittime. I Barberini decisero così di edificare una nuova fabbrica e il 7 novembre 1660 la consacrarono a Santa Rosalia. Da allora ogni anno tutta la comunità prenestina si riunisce per rendere grazie alla Santa palermitana alla presenza delle autorità civili e religiose.

La chiesa di Santa Rosalia, edificata su progetto dell’architetto Francesco Contini (1599-1669), fu consacrata il 7 novembre del 1660 alla presenza del Principe Maffeo Barberini (1631-1685) e dello stesso architetto.
La chiesa, a impianto centrale, coperta con volta a crociera, è rifinita internamente con preziosi marmi policromi, la cui varietà è declinata in più di cinquanta tipologie diverse di impiego, molte delle quali antichissime e rare. L’accostamento cromatico delle finiture lapidee, la disposizione degli arredi scultorei, le statue, rendono questa piccola chiesa un gioiello del Barocco romano in terra prenestina. I monumenti funebri, dedicati al principe Taddeo Barberini (1603-1647) e ad Antonio Barberini (1607-1671), Cardinale Vescovo titolare della Diocesi Prenestina, furono commissionati allo scultore Bernardino Cametti (1682-1736), allievo del Bernini, che scolpì anche gli splendidi angeli reggi candela.Adiacente alla chiesa si trova la sala dei Depositi, entro la quale sono accolte, in semplici sepolcri murari, le spoglie di alcuni membri della famiglia Barberini. Qui la preziosità del marmo lascia spazio alla semplice decorazione in stucco, ad esclusione del prezioso altare policromo, sopra al quale si apre la nicchia dove fino al 1936 era collocato il gruppo scultoreo della Pietà di Palestrina, opera attribuita a Michelangelo Buonarroti e attualmente conservata presso la Galleria dell’Accademia di Firenze.

Sala dei Depositi

Questo è il sepolcreto della famiglia Barberini. Sull’altare, avvolto da un fine panneggio in stucco, era inserito il gruppo scultoreo della Pietà di Palestrina. La critica attribuisce l’opera alla mano del grande maestro fiorentino Michelangelo Buonarroti, realizzata probabilmente tra il 1547 ed il 1555, ma la mancanza di documentazione certa e alcune particolarità suggeriscono probabilmente l’intervento di un altro scultore. Un’opera giunta a Palestrina per adornare la Sala dei Depositi alla fine del XVII secolo e che qui rimase fino al 1936, anno in cui un “benemerito cittadino fascista”, così riportano i giornali dell’epoca, acquistò la Pietà dai Barberini per donarla a Mussolini, per giungere nel 1940 a Firenze alla Galleria dell’Accademia, dove è tutt’oggi conservata.

L’importanza per il territorio prenestino, per la città, la bellezza architettonica che si declina in una varietà di marmi e di opere scultoree di pregio, rendono l’edificio sacro un unicum nel panorama artistico prenestino. Queste prerogative hanno incentivato lo sviluppo di un progetto di studio, conoscenza e valorizzazione sostenuto dal Principe Barberini, che ha concesso in via esclusiva l’apertura al pubblico della chiesa per visite guidate che permettano di scoprirne il patrimonio artistico, culturale e religioso.

 Guarda il video della visita:

Scarica la brochure di Santa Rosalia – Palazzo Colonna Barberini.

Info sulla visita:

Quando: Tutto l’anno, dal martedì alla domenica, dalle ore 10.00 alle ore 18.00 (ultima visita ore 17.00).
Lunedì chiuso.
La visita ha la durata di un’ora.

Costo: intero € 5,00, ridotto € 3,50. 

Per gruppi superiori alle 15 persone è obbligatoria la prenotazione.

Info e prenotazioni: telefonando ai numeri 0631054212 o 3804951913